Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Altri contributi

Bassa volatilità dei prezzi sul mercato svizzero delle uova

Berna, 14 novembre 2013: In Svizzera, i prezzi alla produzione delle uova da allevamento al suolo (53-63g) mantengono lo stesso livello dal 2008, segnatamente di circa 24 centesimi l'uovo. I prezzi al consumo oscillano tra 44 e 51 centesimi l'uovo. A fine 2010 scende il livello di prezzo, stabilendosi nuovamente su circa 45 centesimi l'uovo.

Aumento del volume di produzione di uova svizzere

Da maggio a ottobre 2013 (6 mesi) la produzione totale di uova cresce di 4.57 milioni di pezzi rispetto all'anno precedente.

Differenze nell'importazione

Da aprile a settembre 2013, il volume di uova di consumo importate sale di 4.3 milioni di pezzi rispetto all'anno scorso, mentre diminuiscono di 6.4 milioni di pezzi le importazioni di uova di trasformazione in guscio. Registrano un calo anche i prodotti di uova essiccati, segnatamente di 21.5 tonnellate; i prodotti di uova non essiccati aumentano di 97.1 tonnellate.

Prezzo di costo più elevato

Da aprile ad agosto 2013 i centri di imballaggio pagano prezzi più alti ai produttori di uova di tutte le forme di produzione rispetto a un anno prima. Anche gli importatori devono pagare di più per le uova estere.

Calo dei margini lordi sulle uova da allevamento all'aperto estensivo e biologiche

Da aprile ad agosto 2013, i margini lordi sulle uova da allevamento all'aperto estensivo e sulle uova biologiche scendono, rispetto al periodo settembre 2012-marzo 2013, rispettivamente del 3 (-1.1 ct./uovo) e dell'1 per cento (-0.4 ct./uovo). Quello sulle uova da allevamento al suolo aumenta dell'1.9 per cento (+0.5 ct./uovo). I margini lordi totali registrano un incremento dell'1.7 per cento (+0.4 ct./uovo).

Volatilità dei prezzi sul mercato delle uova (allevamento al suolo)

Dal 2008, in Germania il prezzo alla produzione delle uova da allevamento al suolo della classe M sul mercato globale oscilla tra circa 5 e 14 centesimi l'uovo; quello al consumo (mercato parziale) tra 12 e 14 centesimi l'uovo. Nel 2012, il livello di prezzo scende a circa 12 centesimi l'uovo per risalire a quasi 14 centesimi a inizio 2013.

Prezzi delle uova da allevamento al suolo in GermaniaNuova finestra
Prezzi delle uova da allevamento al suolo in Germania Ingrandire

Prezzi alla produzione in rialzo nonostante la maggiore produzione indigena

Berna, 25 maggio 2013: Da settembre 2012 ad aprile 2013 la produzione cresce del 5,2 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (+3.29 mio. unità). Verso la fine dell'anno i centri di raccolta aumentano i prezzi alla produzione: da settembre 2012 a marzo 2013 il prezzo medio è del 2,4 per cento superiore al valore dell'anno precedente (+0.6 ct./uovo).

Aumento della produzione indigena

Da settembre 2012 ad aprile 2013 la produzione cresce del 5,2 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (+3.29 mio. unità).

Rincaro dei prezzi alla produzione

Verso la fine dell'anno i centri di raccolta aumentano i prezzi alla produzione: da settembre 2012 a marzo 2013 il prezzo medio è del 2,4 per cento superiore al valore dell'anno precedente (+0.6 ct./uovo).

Prezzi al dettaglio più bassi per le uova da allevamento al suolo

Da ottobre 2012 ad aprile 2013, per le uova da allevamento al suolo i consumatori pagano il 2,5 per cento in meno rispetto all'anno precedente (-1.2 ct./uovo). Le uova biologiche costano invece l'1,2 per cento in più (+0.9 ct./uovo).

Margini lordi

Da settembre 2012 a marzo 2013, il margine lordo sulle uova da allevamento al suolo cala del 2,6 per cento (-0.6 ct./uovo) rispetto al livello dell'anno precedente, mentre quelli sulle uova biologiche e le uova da allevamento all'aperto aumentano rispettivamente del 2 (+0.7 ct./uovo) e dell'1,9 per cento (+0.7 ct./uovo). I margini lordi totali registrano un incremento del 4,3 per cento (+0.9 ct./uovo). Il margine lordo sulle uova di consumo importate scende del 2,1 per cento (-0.3 ct./uovo).

Prezzi al consumo esteri

Da settembre 2012 a marzo 2013 i prezzi al dettaglio delle uova da allevamento al suolo in Austria aumentano del 6,8 per cento (+1.3 ct./uovo). In Germania rincarano invece le uova biologiche, per le quali i consumatori pagano l'1,4 per cento in più (+0.4 ct./uovo).

Struttura di mercato delle uova indigene

Dal 1991 la produzione di uova è aumentata di 137 milioni di unità, toccando il record l'anno scorso con un quantitativo di 765 milioni di uova. La quantità più bassa si registra nel 1995, quando le unità prodotte sono state 591 milioni. Dal 2008 si osserva una crescita continua.

Nonostante l'aumento della produzione, negli ultimi 10 anni il prezzo medio per tutte le forme di produzione resta invariato attestandosi, nel 2012, a 25 centesimi l'uovo.

Margine lordo sulle uova da allevamento all'aperto estensivo più elevati rispetto a quello sulle uova biologiche

Berna, 25 ottobre 2012: Dieci anni fa i costi per un uovo biologico, dal produttore fino agli scaffali del negozio, erano il 12 per cento superiori rispetto a quelli per un uovo da allevamento all'aperto estensivo. Negli ultimi anni il margine lordo, per quanto riguarda uova da allevamento all'aperto estensivo, aumenta, per le uova biologiche diminuisce a partire dal 2008. Nel 2010 il margine lordo sulle uova da allevamento all'aperto estensivo è per la prima volta superiore rispetto a quello sulle uova biologiche. Nel 2011 la presentazione di uova da allevamento all'aperto estensivo costava 3,4 per cento e, fino ad agosto di quest'anno, 2,4 per cento in più rispetto alle uova biologiche.

Aumento dei prezzi delle uova d'importazione

Il prezzo all'importazione per le uova di consumo aumenta dell'8,7 per cento. Gli importatori pagano il 7,6 per cento in più per le uova destinate alla trasformazione.

Importazioni: più uova in guscio, meno prodotti di uova

Il volume d'importazione di uova di consumo e destinate alla trasformazione supera i valori dell'anno precedente rispettivamente del 4,4 e dell'1,7 per cento. Per quanto riguarda i prodotti di uova essiccati, il volume d'importazione diminuisce del 6 per cento.

Leggera diminuzione dei prezzi al consumo delle uova

I consumatori pagano meno per uova indigene e uova crude importate. Le uova sode importate, invece, sono rincarate.

Margini lordi

Il margine lordo sulle uova da allevamento al suolo diminuisce del 2,3 per cento. Per quanto riguarda le uova da allevamento all'aperto estensivo, aumenta dell'1,8 per cento e resta stabile per le uova biologi-che. I margini lordi totali e per le uova di importazione segnano un calo rispettivamente del 3,1 e 9,1 per cento.

Prezzi al consumo esteri

A settembre i consumatori austriaci e tedeschi pagano meno per le uova per la colazione rispetto a un anno fa. Le uova biologiche tedesche, più care, rappresentano un'eccezione.

Confronto margini lordi in base alla forma di produzione

Dieci anni fa i costi per un uovo biologico, dal produttore fino agli scaffali del negozio, erano il 12 per cento superiori rispetto a quelli per un uovo da allevamento all'aperto estensivo. Negli ultimi anni il margine lordo, per quanto riguarda uova da allevamento all'aperto estensivo, aumenta, per le uova biologiche diminuisce a partire dal 2008. Nel 2010 il margine lordo sulle uova da allevamento all'aperto estensivo è per la prima volta superiore rispetto a quello sulle uova biologiche. Nel 2011 la presentazione di uova da allevamento all'aperto estensivo costava 3,4 per cento e, fino ad agosto di quest'anno, 2,4 per cento in più rispetto alle uova biologiche.

Margine lordo uovaNuova finestra
Margine lordo uova Ingrandire

Nuovo calo dei margini lordi

Berna, 15 maggio 2012: Da settembre 2011 a marzo 2012 i margini lordi sulle uova biologiche e da allevamento al suolo sono in calo rispettivamente dell'1 e del 2.5 per cento. Il margine lordo totale segna una diminuzione dell'1.2 per cento e quello sulle uova d'importazione del 7.3 per cento. In lieve aumento, invece, quello sulle uova da allevamento all'aperto estensivo..

Rialzo dei prezzi alla produzione delle uova

Da settembre 2011 a marzo 2012 il prezzo medio svizzero aumenta dell'1.3 per cento rispetto all'anno precedente.

Produzione indigena in ribasso

Da settembre 2011 a marzo 2012 la produzione segna un calo dell'1.9 per cento rispetto a un anno prima.

Diminuzione dei prezzi al consumo delle uova da allevamento all'aperto estensivo

I consumatori approfittano di prezzi convenienti delle uova da allevamento all'aperto estensivo. Da ottobre 2011 ad aprile 2012 i prezzi al dettaglio perdono il 2.1 per cento rispetto a un anno prima. I prezzi delle uova sode segnano lo stesso andamento.

Margini lordi in diminuzione

Da settembre 2011 a marzo 2012 i margini lordi sulle uova biologiche e da allevamento al suolo sono in calo rispettivamente dell'1 e del 2.5 per cento. Il margine lordo totale segna una diminuzione dell'1.2 per cento e quello sulle uova d'importazione del 7.3 per cento. In lieve aumento, invece, quello sulle uova da allevamento all'aperto estensivo.

Maggior sensibilizzazione verso ecologia e benessere degli animali

L'offerta di uova biologiche e da allevamento all'aperto estensivo nei punti vendita aumenta a scapito delle uova da allevamento al suolo e d'importazione.

Prezzi al consumo delle uova di vari metodi di produzione in Austria

I consumatori austriaci l'anno scorso pagavano 20 centesimi di euro per un uovo da allevamento al suolo. Un uovo da allevamento all'aperto estensivo cos

Prezzi al consuma in Austria 2011Nuova finestra
Prezzi al consuma in Austria 2011 Ingrandire

Uova - Prezzi al consumo più bassi

Berna, 18 ottobre 2011: I consumatori hanno pagato il 6.8 per cento in meno per le uova da allevamento al suolo, l'1.1 e il 2.6 per cento in meno rispettivamente per le uova biologiche e quelle da allevamento all'aperto estensivo. Per le uova sode delle stesse categorie il consumatore ha speso, nell'ordine, il 3.9, il 3.1 e il 2.4 per cento in meno.

Prezzi alla produzione leggermente più bassi

Il prezzo medio svizzero delle uova è diminuito dell'1 per cento: il prezzo alla produzione delle uova da allevamento al suolo è sceso dell'1.8 per cento, quello delle uova biologiche è leggermente aumentato e quello delle uova da allevamento all'aperto ha mantenuto il suo livello. Considerato il cambio, le uova importate costano meno.

Importazione, trasformazione in prodotti di uova

Sono state importate meno uova in guscio, ma più prodotti di uova.

Riduzione dei prezzi sul mercato al dettaglio

I consumatori hanno pagato il 6.8 per cento in meno per le uova da allevamento al suolo, l'1.1 e il 2.6 per cento in meno rispettivamente per le uova biologiche e quelle da allevamento all'aperto estensivo. Per le uova sode delle stesse categorie il consumatore ha speso, nell'ordine, il 3.9, il 3.1 e il 2.4 per cento in meno.

Margini lordi sulle uova svizzere in diminuzione

I margini lordi sulle uova biologiche, da allevamento all'aperto estensivo e al suolo sono scesi rispettivamente del 2.3, dell'1.5 e dell'11.3 per cento. In totale, il margine lordo ha segnato un valore del 2.5 per cento inferiore a quello dell'anno precedente.

I più bassi prezzi d'acquisto delle uova importate non vengono completamente traslati su quelli di vendita

Considerato il cambio, le uova di consumo si sono potute importare a prezzi più bassi. Sono pertanto diminuiti leggermente i loro prezzi al dettaglio, mentre il margine lordo è aumentato del 9.7 per cento.

Ingrandire Evoluzione dei prezzi al dettaglio delle uova biologiche in Germania e Svizzera:

Nel 2008, anno di scarsità delle risorse, i prezzi al dettaglio sono aumentati sia in Germania che in Svizzera. In seguito, i dettaglianti elvetici hanno potuto diminuire i loro prezzi di vendita, mentre quelli tedeschi li hanno mantenuti allo stesso livello.

Grafico UFAG Setttore Osservazione del mercato_Evoluzione dei prezzi al dettaglio delle uova biologiche in Germania e in Svizzera_Settembre 2011Nuova finestra
Grafico UFAG Setttore Osservazione del mercato_Evoluzione dei prezzi al dettaglio delle uova biologiche in Germania e in Svizzera_Settembre 2011 Ingrandire

L'uovo, fonte economica di proteine

Berna, 16.11.2010 - Sul mercato al dettaglio un uovo biologico crudo è costato, da maggio a settembre, il 3,6 per cento in meno rispetto all'anno scorso. Negli ultimi 10 anni, i prezzi al consumo delle uova svizzere sono rimasti stabili. False credenze, oggi confutate, vogliono che l'uovo aumenti il tasso di colesterolo nel sangue e che, in caso di largo consumo, provochi malattie del sistema cardiocircolatorio. Al contrario, dunque, le uova possono essere consumate quotidianamente quale preziosa fonte di vitamine e proteine.

Da maggio a settembre 2010, sul mercato al dettaglio i consumatori hanno pagato in media 81 centesimi per un uovo biologico crudo. L'anno scorso il suo prezzo era 84 centesimi. Anche le uova da allevamento all'aperto quest'anno sono offerte a prezzi inferiori: 63 centesimi contro i 64 dell'anno scorso. Per le uova da allevamento al suolo si osserva una diminuzione per quelle indigene, vendute a 49 centesimi, e un rincaro per quelle da importazione, vendute a 32 centesimi (+1 ct.).

Un uovo di gallina è costituito per il 13 per cento da proteine, per l'11 per cento da grassi e per il 74 per cento da acqua. Contiene inoltre importanti vitamine (carotene, A, D, B1, B2) e minerali quali calcio e ferro. Le uova rientrano tra gli alimenti a maggiore valenza biologica, ovvero le sue sostanze nutritive sono in forma tale da essere assorbite in maniera particolarmente semplice dal nostro organismo. Secondo le più recenti scoperte della scienza alimentare, un aumento del tasso di colesterolo nel sangue non è connesso all'assunzione di colesterolo tramite alimenti naturali; oggi pertanto si consiglia nuovamente l'uovo quotidiano a colazione.


Non tutte le uova sono uguali

Berna, 14.06.2010 - Il valore di un uovo dipende dal modo in cui il contadino alleva le proprie galline. Il suo prezzo è infatti più alto se le galline sono alimentate con mangime biologico e possono razzolare in un recinto all'aperto ed è invece più basso se le galline sono da allevamento al suolo e vengono foraggiate con mangimi convenzionali. Nei centri di raccolta e nel commercio al dettaglio le uova biolo-giche e da allevamento all'aperto estensivo sono più care di quelle da allevamento al suolo.

Tra ottobre 2009 e aprile 2010, per un uovo crudo biologico, deposto da galline detenute all'aperto e alimentate con mangimi biologici, i consumatori hanno pagato, al dettaglio, un prezzo medio di 84 centesimi. Di questi ultimi, il contadino ne ha ricevuti in media 40. Nello stesso periodo, per un uovo da allevamento all'aperto estensivo, ovvero proveniente da galline che razzolano all'aperto ma sono alimentate con mangimi convenzionali, il consumatore ha sborsato 63 centesimi, 24 dei quali sono andati al contadino. Per le uova di un contadino che detiene le proprie galline al suolo, in un capannone coperto, e le foraggia con mangime convenzionale, il prezzo al dettaglio è stato di 49 centesimi. Di questi, il contadino ne ha ricevuti in media 23.

Informazioni supplementari

  • 2010: I produttori hanno spuntato prezzi inferiori per le uova: da aprile ad agosto i centri di raccolta hanno pagato 21.8 centesimi per le uova da allevamento al suolo, 22.8 per quelle da allevamento all'aperto e 39.5 per quelle biologiche che corrispondono, rispettivamente, al 4,1, al 2,7 e al 2,1 per cento in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. I prezzi al consumo hanno beneficiato di tale ribasso dei prezzi alla produzione.
  • Nel 2009 le galline svizzere hanno deposto 718,42 milioni di uova. Sono inoltre stati importati 266,33 milioni di uova in guscio per la trasformazione e 255,65 milioni di uova per il consumo. Sono state altresì importate 685 tonnellate di prodotti a base di uova essiccati (p.es. uova in polvere) e 5 215 tonnellate di prodotti a base di uova non essiccati.
      
  • Da settembre 2009 a marzo 2010 il prezzo alla produzione delle uova biologiche non ha subito variazioni di rilievo rispetto all'anno precedente. I prezzi delle uova da allevamento al suolo e delle uova da allevamento all'aperto estensivo sono diminuiti rispettivamente dell'1,4 e dell'1 per cento. Il prezzo delle uova d'importazione è rimasto invariato rispetto all'anno precedente.
     
  • Da ottobre 2009 ad aprile 2010 i prezzi al consumo delle uova crude indigene sono diminuiti rispetto all'anno precedente. Per le uova biologiche e quelle da allevamento all'aperto estensivo i consumatori hanno pagato rispettivamente l'1,6 e il 2,4 per cento in meno. Anche i prezzi delle uova da allevamento al suolo sono leggermente diminuiti. Per le uova da allevamento al suolo importate i prezzi al dettaglio sono passati da 34 a 31 centesimi l'uovo (-7,5%).
Ritornare alla visione d'insieme Uova

Fine zona contenuto

Ricerca a testo integrale



http://www.blw.admin.ch/dokumentation/00844/00851/01215/index.html?lang=it