Ufficio federale dell'agricoltura UFAG

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore

Ricerca a testo integrale




Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 04.04.2014)

Prodotto:

Denominazione commerciale: Laredo

Categoria di prodotti Titolare dell'autorizzazione Numero federale di omologazione
Erbicida
Leu + Gygax AG
W-6855
Principio Tenore Codice di formulazione
Principio attivo: Piridato
45 % WP polvere bagnabile


Applicazioni

A Coltura Agente patogeno/Efficacia Dosaggio Restrizioni
G Asparagi
Dicotiledoni (malerbe)
Dose: 2 kg/ha
Applicazione: Dopo il periodo del taglio.
1
G Cavoli a testa
Cavolo rapa
Dicotiledoni (malerbe)
Dose: 2 kg/ha
Termine d'attesa: 4 Settimane
Applicazione: In postlevata.
2, 3
G Cipolle
Porro
Scalogni
Dicotiledoni (malerbe)
Dose: 2 kg/ha
Termine d'attesa: 4 Settimane
Applicazione: In postlevata dallo stadio BBCH 13.
2
F Colza
Dicotiledoni (malerbe)
Dose: 2 kg/ha
Applicazione: In primavera.
4
F Mais
Dicotiledoni (malerbe) [inclusi quelli resistenti alla Triazina]
Dose: 1.5 - 2 kg/ha
Applicazione: Stadi 12 (BBCH).
F Miscela di trifoglio e graminacee
Dicotiledoni (malerbe)
Dose: 1 - 2 kg/ha
Applicazione: In autunno dopo la levata fino a metà ottobre.
5
F Tabacco
Dicotiledoni (malerbe)
Dose: 1 kg/ha
Applicazione: 2-4 settimane dopo la piantagione.
2


Restrizioni e osservazioni:
  1. Trattamento sotto il fogliame della coltura.
  2. Non mecolare con adiuvanti o con concimi fogliari.
  3. Trattamento dopo che le colture si sono ben radicate (3-4 settimane dopo il trapianto).
  4. Non miscelare con Pradone.
  5. Pascolo o sfalcio (foraggio fresco o conservato) al più presto 3 settimane dopo il trattamento. Eccezione: per gli animali non in lattazione il termine di attesa è di 2 settimane.


Caratterizzazione di pericolo:
  • Per evitare rischi per l'uomo e per l'ambiente seguire le istruzioni per l'uso.
  • R 38 Irritante per la pelle.
  • R 43 Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle.
  • R 50/53 Altamente tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico.
  • S 02 Conservare fuori della portata dei bambini.
  • S 24 Evitare il contatto con la pelle.
  • S 29/56 Non gettare i residui nelle fognature; smaltire questo materiale e i relativi contenitori in un punto di raccolta di rifiuti pericolosi o speciali.
  • S 37 Usare guanti adatti.
  • S 46 In caso d'ingestione consultare immediatamente il medico e mostrargli il contenitore o l'etichetta.
  • SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.


Simboli e indicazioni di pericolo:
Identificatore chiave N Xi
Simbolo Identificatore chiave - Pericoloso per l'ambiente Identificatore chiave - Irritante
Indicazione di pericolo Pericoloso per l'ambiente Irritante


In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto, principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.

Fine zona contenuto



Ufficio federale dell'agricoltura, Settore Prodotti fitosanitari, Mattenhofstrasse 5, 3003 Berna
Tel. +41 (0)31 322 85 16, Fax +41 (0)31 322 70 80, E-Mail: psm [ @ ] blw.admin.ch
http://www.blw.admin.ch/psm/produkte/index.html?lang=it