Xylella fastidiosa

La Xylella fastidiosa (Xf) è uno dei batteri più pericolosi a livello mondiale per le piante. Questo organismo nocivo causa numerose malattie aventi considerevoli effetti economici per l'agricoltura e l'ortoflorovivaismo esercitato a titolo professionale. Il suo spettro di piante ospiti comprende oltre 350 specie vegetali, tra cui molte piante utili e ornamentali come per esempio ciliegio, vite, oleandro, lavanda e poligala a foglie di mirto. In Europa il pericoloso batterio ha fatto la sua comparsa finora in Italia, Francia e Spagna e continua a diffondersi. Nel settembre 2015 l’organismo nocivo è stato rilevato anche in Svizzera su piante di caffè importate provenienti dall’America centrale. Per fortuna qui finora è stato possibile evitare l’attecchimento e la diffusione del batterio. Xf è un organismo nocivo particolarmente pericoloso ai sensi dell'ordinanza sulla protezione dei vegetali e, come tale, soggetto all'obbligo di notifica sia in Svizzera sia nell'UE. In Svizzera, da aprile 2015 sono in vigore misure specifiche per la protezione contro l'introduzione e l'ulteriore diffusione di Xf, che vengono periodicamente aggiornate nell'ordinanza dell'UFAG concernente le misure fitosanitarie per l'agricoltura e l'ortoflorovivaismo esercitata a titolo professionale (OMF-UFAG).

Informazioni complementari

Ultima modifica 07.12.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale dell'agricoltura UFAG Servizio fitosanitario federale (SFF)
Schwarzenburgstrasse 165
3003 Berna
Tel.
+41 58 462 25 50
Fax
+41 58 462 26 34

phyto@blw.admin.ch

www.serviziofito.ch

Stampare contatto

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/nachhaltige-produktion/pflanzenschutz/pflanzengesundheit-eidg-pflanzenschutzdienst/schutz-vor-besonders-gefaehrlichen-schadorganismen/xylella-fastidiosa.html