Revisione parziale dell'aiuto all'esecuzione per la protezione dell'ambiente nell'agricoltura

Schleppschlauchspuren

Le emissioni di ammoniaca non sono auspicate sotto diversi punti di vista: da un lato, provocano danni ambientali e, dall'altro, viene sottratto azoto all'agricoltura, che dunque non è più disponibile per la produzione. Pertanto devono essere ridotte il più possibile. Una parte significativa delle emissioni di ammoniaca è dovuta al colaticcio. Allo scopo di ridurre ulteriormente queste emissioni, dal 1° gennaio 2022, nell'ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (OIAt) entrano in vigore nuove disposizioni sullo spandimento a basse emissioni e sulla copertura dei depositi di colaticcio.

Sostegno per un'applicazione uniforme
Per sostenere un'applicazione uniforme, nell'aiuto all'esecuzione per la protezione dell'ambiente nell'agricoltura vengono precisate e concretizzate le nuove disposizioni dell'OIAt. L'aiuto all'esecuzione definisce le superfici e le aziende interessate nonché le tecniche di spandimento a basse emissioni e indica a quali casi è possibile concedere deroghe, se giustificate dal punto di vista tecnico o aziendale. La revisione dell'aiuto all'esecuzione da parte dell'UFAM e dell'UFAG è avvenuta in stretta collaborazione con i Cantoni, ovvero con la Conferenza dei capi dei servizi per la protezione dell'ambiente della Svizzera (CCA) e con la Conferenza dei direttori cantonali dell'agricoltura (CDCA), nonché con esperti di Agroscope.

La revisione parziale dell'aiuto all'esecuzione viene pubblicata già ora per fare chiarezza sulle nuove disposizioni applicabili da gennaio 2022.

Superfici e aziende soggette all'obbligo di spandimento a basse emissioni
La prescrizione dell’OIAt si applica soltanto alle aziende che possiedono una superficie agricola utile di almeno 3 ettari sulla quale è previsto lo spandimento a basse emissioni di colaticcio. Non richiedono invece uno spandimento a basse emissioni le superfici con pendenze superiori al 18 per cento, le superfici piccole (< 25 are) nonché i prati sfruttati in modo poco intensivo, i vigneti, le permacolture, i frutteti e gli alberi da frutto ad alto fusto nei campi del livello qualitativo II.

Tecniche di spandimento adeguate
Sono considerate tecniche di spandimento adeguate lo spargimento a nastro con tubi flessibili a strascico o assolcatori nonché lo spandimento in solchi con solchi aperti o chiusi. Con i sistemi di spandimento con tubo flessibile a strascico, il colaticcio o i prodotti della fermentazione liquidi vengono sparsi direttamente sulla superficie del terreno senza una pressione eccessiva. Tali sistemi di spandimento sfruttano il flusso in uscita diretto per spargere il colaticcio al massimo sul 20 per cento della superficie del terreno. In questo modo si riducono le emissioni e le perdite di sostanze nutritive. In campicoltura è ancora possibile utilizzare le barre, a condizione che il colaticcio venga incorporato nel terreno al massimo entro quattro ore.

Deroghe
Su richiesta scritta, nei singoli casi il servizio cantonale competente può concedere deroghe, se giustificate dal punto di vista tecnico o aziendale. Le deroghe sono applicabili in caso di problemi concernenti la sicurezza, difficoltà di accesso o di spazio limitato.

Copertura dei depositi di colaticcio
Sono considerate coperture permanentemente efficaci le costruzioni fisse o le lamine galleggianti. Nella copertura le aperture devono essere ridotte al minimo. Le coperture galleggianti naturali o gli strati di trinciato di paglia non sono adeguati poiché nella pratica non soddisfano il criterio dell'efficacia permanente e devono quindi essere risanati. L'OIAt prevede termini di risanamento tra i sei e gli otto anni.

Domande - risposte

Informazioni complementari

Ultima modifica 05.07.2021

Inizio pagina

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/instrumente/direktzahlungen/oekologischer-leistungsnachweis/vollzugshilfe_umweltschutz_in_der_landwirtschaft.html