Accordo sull'agricoltura e Comitato per l'agricoltura

Schiff Fotolia_53076178_Subscription_Monthly_XXL

Il cardine della normativa OMC dedicata al settore primario è l'Accordo sull'agricoltura, mediante il quale a conclusione dell'Uruguay Round, nel 1995, sono state integrate per la prima volta nella normativa OMC/GATT disposizioni concernenti il settore agricolo.

Negli anni '80 i massicci interventi sul mercato da parte dei Paesi economicamente sviluppati hanno causato eccedenze di produzione in ambito agricolo. Per poter essere smerciati, i prodotti in eccesso venivano venduti sui mercati mondiali a prezzi sovvenzionati, provocando una distorsione delle condizioni commerciali. Ciò aveva comportato, da un lato costi di bilancio elevati per i Paesi sviluppati e, dall'altro, la distruzione del mercato per i prodotti agricoli provenienti dai Paesi in via di sviluppo. In tale contesto, si rese inevitabile un accordo con norme vincolanti per il sostegno dell'agricoltura da parte degli Stati membri.

L'Accordo sull'agricoltura dell'OMC è costituito da tre pilastri:

  1. sostegno interno
  2. accesso al mercato
  3. sovvenzioni alle esportazioni

 

In questi tre ambiti i membri dell'OMC si sono accordati su un disciplinamento dei loro provvedimenti. Per quanto concerne il sostegno interno hanno concordato una riduzione delle misure distorsive del mercato (Amber Box), mentre hanno convenuto di continuare a versare senza limitazioni sussidi per misure poco o per nulla distorsive del mercato (Green Box). Nell'accesso al mercato i Paesi si sono impegnati atrasformare tutte le misure di protezione doganale in dazi e a ridurre idazi sui prodotti agricoli. Inoltre, sono state limitate le sovvenzioni alle esportazioni. Per garantire la trasparenza, i membri devono comunicare regolarmente all'OMC tutte le misure intraprese nell'ambito dei tre pilastri, notificandole alla segreteria e rendendole quindi accessibili agli altri Stati membri e al vasto pubblico.

L'Uruguay Round dell'OMC ha influenzato lo sviluppo della politica agricola elvetica degli anni '90, determinando un maggiore orientamento al mercato e, in particolare, il trasferimento del sostegno del mercato ai pagamenti diretti. Oggi, la maggior parte del sostegno agricolo interno della Svizzera si basa su misure rispondenti ai criteri della "Green Box", ovvero poco o per nulla distorsive del mercato.

Per sorvegliare e sviluppare l'Accordo sull'agricoltura è stato istituito il Comitato per l'agricoltura. Al suo interno sono rappresentati tutti i membri dell'OMC, che si incontrano 3-4 volte l'anno. In seno a questo forum gli Stati membri possono porsi vicendevolmente domande riguardo al rispetto dell'Accordo sull'agricoltura.

Informazioni complementari

Ultima modifica 21.09.2016

Inizio pagina

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/international/institutionen/wto/agarabkommen-und-agrarkomitee.html