Trasparenza e composizione delle controversie all'OMC

Lupe Fotolia_46655275_Subscription_Monthly_M

L'OMC crea trasparenza e offre ai Paesi una piattaforma per discutere interessi e divergenze di natura commerciale.

Uno strumento al servizio della trasparenza è il "Trade Policy Review", mediante il quale i membri dell'OMC esaminano periodicamente la politica commerciale di ognuno degli altri membri. Per il Trade Policy Review vengono redatti due rapporti su aspetti della politica del Paese esaminato rilevanti dal profilo commerciale: uno lo redige la Segreteria dell'OMC, l'altro il Governo del Paese interessato. Tali rapporti vengono utilizzati come fonte d'informazione e base di discussione. Nell'ambito del Trade Policy Review i Paesi interessati possono porre domande, creando trasparenza e dando a ogni Paese la possibilità di sottoporre i propri interessi commerciali.

Un elemento centrale dell'OMC è la composizione delle controversie. Gli Stati membri dell'OMC si sono impegnati, in caso di controversie commerciali, a non prendere provvedimenti unilaterali, ma a ricorrere al meccanismo di composizione delle controversie dell'OMC. Questo prevede di discutere il contenzioso in diversi organi e, nel caso in cui le parti non giungano a un accordo, di decidere sull'eventuale violazione del diritto dell'OMC. La parte soccombente viene invitata a colmare la lacuna concernente la violazione e solo nel caso in cui questa non lo faccia, la parte lesa ha la possibilità di adottare misure di ritorsione. Il meccanismo di composizione delle controversie dell'OMC è uno strumento efficace per garantire il rispetto delle norme commerciali internazionali e ha un effetto regolatore, considerato che i piccoli Paesi possono vincere un caso contro una grande potenza commerciale.

Informazioni complementari

Ultima modifica 12.08.2016

Inizio pagina

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/international/institutionen/wto/transparenz-und-streitschlichtung-der-wto.html