Sicurezza alimentare e resilienza

I sistemi alimentari resilienti hanno la capacità di fornire quantità sufficienti di derrate alimentari nonostante sconvolgimenti imprevedibili e di diversa natura.

La sicurezza alimentare esiste se tutti gli essere umani hanno, in qualsiasi momento, accesso fisico ed economico a un’alimentazione sufficiente, sana e nutriente, permettendo loro di soddisfare le loro necessità e preferenze alimentari per condurre una vita sana e attiva. (Originale inglese: “Food security exists when all people, at all times, have physical and economic access to sufficient, safe and nutritious food that meets their dietary needs and food preferences for an active and healthy life”.)

Questa definizione ingloba le quattro dimensioni:

  • disponibilità
  • accesso
  • utilizzo
  • stabilità

I primi due elementi si riferiscono all'effettiva disponibilità di derrate alimentari e all'accesso fisico ed economico ad esse. In questo contesto acquisiscono fondamentale importanza aspetti legati alla produzione come il potenziale agronomico, gli investimenti nelle infrastrutture e la selezione. Altri fattori d'influsso significativi sono gli sviluppi a livello mondiale, come la crescita demografica e la globalizzazione nonché, in generale, l'evoluzione economica e tecnologica.

Il terzo elemento, l'utilizzo di derrate alimentari, comprende, da un lato aspetti come qualità, sicurezza e gestione dei rifiuti e delle perdite alimentari, dall'altro la quantità di prodotti agricoli che vengono riutilizzati come fonti di energia o in materiali sintetici.

L'ultimo elemento si riferisce alla stabilità del sistema alimentare. Da una prospettiva a breve termine sono determinanti, da un lato, le condizioni quadro politiche, istituzionali ed economiche che promuovono investimenti e innovazione e, dall'altro, lo stato delle risorse naturali, come l'influsso di diversi fattori ambientali (cambiamenti climatici, qualità del suolo o malattie delle piante). Tutte queste componenti condizionano il potenziale a lungo termine e la solidità del sistema alimentare.

Resilienza del sistema alimentare
Di base, con resilienza s'intende il modo in cui un sistema reagisce agli sconvolgimenti e li gestisce, ovvero se è in grado di far fronte agli squilibri.
Considerato ciò, la resilienza in senso più ampio può essere intesa come la capacità dinamica di raggiungere determinati obiettivi nonostante sconvolgimenti e shock. Si tratta, quindi, di preservare a lungo termine il sistema e i suoi output.
Nella loro definizione, Tendall e colleghi coniugano la sicurezza alimentare e la solidità. I sistemi alimentari resilienti e tutti i loro elementi lungo la catena di valore hanno la capacità di fornire quantità sufficienti di derrate alimentari, adeguate e accessibili nonostante sconvolgimenti imprevedibili e di diversa natura. In sostanza, un sistema alimentare resiliente è robusto, riesce a riprendersi in maniera flessibile e rapida e ad adattarsi al meglio a nuove condizioni.

Ultima modifica 15.08.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale dell'agricoltura UFAG

Settore Affari internazionali e sicurezza alimentare

Schwarzenburgstrasse 165

3003 Berna

Tel.
+41 58 465 17 00

Alwin Kopše

Stampare contatto

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/international/nachhaltigkeit/ernaehrungssicherheit-und-resilienz.html