Novità dal 1° gennaio 2020

Nella sua seduta del 23 ottobre 2019, il Consiglio federale ha modificato l'ordinanza sulle importazioni agricole introducendo cinque novità tecniche nel settore dei prodotti agricoli.

  • Il diritto di utilizzo di quote di contingente potrà essere trasferito anche più di una volta mediante l'apposita applicazione web AEV14online.
  • Non saranno più consentiti gli invii via fax di domande, notifiche e offerte.
  • I bandi delle vendite all'asta di quote di contingente saranno pubblicati soltanto sul sito Internet dell'UFAG.
  • Sarà abolito il permesso d'importazione (PGI) per fiori recisi, piantimi di alberi da frutta, cereali da semina e sementi.
  • Il termine ultimo per la notifica all'UFAG della prestazione all'interno del Paese delle patate è fissato all'ultimo giorno feriale di settembre.

Le novità entreranno in vigore il 1° gennaio 2020. Per maggiori informazioni si rimanda al nostro sito Internet.

Cosa cambia per gli importatori di prodotti agricoli?

Trasferimento multiplo del diritto di utilizzo di quote di contingente

Già dal 2006 è possibile trasferire il diritto di utilizzo di quote di contingente tramite l'apposita applicazione web AEV14online. Finora, però, una quota di contingente poteva essere ceduta per utilizzo soltanto una volta. Non era consentito trasferirla a più livelli.

Dal 1° gennaio 2020 il diritto di utilizzo di quote di contingente potrà essere trasferito su più livelli. A titolo d’esempio: un titolare di una quota di contingente la cede per utilizzo ad A, che a sua volta trasferisce il diritto di utilizzo a B, che a suo turno lo cede a C. In questo modo il diritto di utilizzo di quote di contingente può essere trasferito anche più di una volta. Ciò presuppone tuttavia che gli aventi diritto (A, B, C) possiedano un permesso generale d'importazione.

A parte la possibilità di trasferimento multiplo del diritto di utilizzo non vi sono ulteriori cambiamenti a livello di regolamentazione della cessione di quote di contingente.

  • La quota di contingente può essere ceduta per utilizzo a un altro avente diritto soltanto mediante l'applicazione web AEV14online.
  • Dal profilo legale viene ceduto soltanto il diritto di utilizzo della quota di contingente. Il titolare della quota di contingente è e rimane colui al quale l'UFAG l'ha assegnata.
  • Il trasferimento del diritto di utilizzo di una quota di contingente è un accordo di diritto privato riguardo al quale l'UFAG non si assume alcuna responsabilità. Il responsabile resta in ogni caso il titolare della quota di contingente.
  • Il trasferimento del diritto di utilizzo di una quota di contingente deve essere registrato in AEV14online dal titolare della quota o dalla persona autorizzata a utilizzarla. La notifica di questo accordo deve essere effettuata al più tardi il giorno feriale prima dell'importazione.

Le nuove disposizioni riguardano anche il trasferimento del diritto di utilizzo di quote di contingente espresse in percentuale di frutta e verdura. La cessione per utilizzo di quote di contingente percentuali ad aventi diritto può essere effettuata soltanto nel lasso di tempo comunicato dall'UFAG.

Abolizione degli invii via fax

Finora era possibile trasmettere via fax domande, notifiche e offerte relative all'importazione di prodotti agricoli. Dal 1° gennaio 2020 questa possibilità non esisterà più.

A seconda del tipo di documento da inoltrare verranno offerte diverse alternative all'invio via fax. In alcuni casi si potrà procedere alla trasmissione via e-mail (p.es. domanda di permesso generale d'importazione). Per l'inoltro di offerte nel quadro della vendita all'asta di quote di contingente l'UFAG metterà a disposizione l'applicazione web Vendita all'asta elettronica. Non si potrà più, invece, inoltrare offerte via e-mail. Gli invii per posta continueranno a essere consentiti.

Bandi delle vendite all'asta di quote di contingente sul sito Internet dell'UFAG

Finora i bandi delle vendite all'asta di quote di contingente venivano pubblicati nel Foglio ufficiale svizzero di commercio (FUSC) e sul sito Internet dell'UFAG. Dal 1° gennaio 2020 non si dovrà più procedere alla pubblicazione nel FUSC siccome anche quest'ultimo è disponibile soltanto in versione elettronica. I bandi delle vendite all'asta di quote di contingente saranno dunque pubblicati soltanto sul sito Internet dell'UFAG www.import.ufag.admin.ch alla rubrica «Vendite all'asta».

Naturalmente, gli abbonati alla newsletter continueranno a essere informati delle vendite all'asta direttamente via e-mail. Per maggiori informazioni sulla newsletter:

 

Soppressione dell'obbligo del permesso d'importazione per vari prodotti vegetali

Dal 1° gennaio 2020 verrà abolito l'obbligo del permesso d'importazione per fiori recisi, piantimi di alberi da frutta, cereali da semina e sementi. Ciò significa che per questi prodotti non sarà più necessario un permesso generale d'importazione. Per l'importazione di fiori recisi sarà soppressa anche la tassa di 5 franchi per partita di merce sdoganata.

Nuovo termine d'inoltro per la notifica della prestazione all'interno del Paese delle patate

Finora era previsto che la notifica della prestazione all'interno del Paese delle patate venisse inoltrata entro il 30 settembre precedente l'inizio del periodo di contingentamento. Dal 2020 il termine ultimo per la notifica della prestazione all'interno del Paese delle patate è fissato all'ultimo giorno feriale di settembre. Ciò significa, ad esempio, che la prestazione all'interno del Paese per il periodo di contingentamento 2021 dovrà essere notificata all'UFAG entro mercoledì 30 settembre 2020.

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni si rimanda al comunicato stampa del Consiglio federale e alla modifica del 23 ottobre 2019 dell'ordinanza sulle importazioni agricole.

 

Maggiori informazioni

Ultima modifica 24.10.2019

Inizio pagina

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/markt/einfuhr-von-agrarprodukten/neuerungen_ab_1_12020.html