Filiera agroalimentare

Evoluzione del mercato dei suini

Berna, 1o giugno 2018: Nel 2017 il consumo di carne suina è diminuito a 22.2 chilogrammi pro capite, il che corrisponde a un calo dell'1,2 per cento. Oltre al cambiamento della domanda anche la struttura dell'offerta nonché della produzione ha subito un cambiamento negli ultimi anni. Dal 2001 si è dimezzato il numero delle aziende dedite all’allevamento di suini e in compenso per azienda si detiene circa il doppio dei suini.
MBLE_Grafik_i

Nell'intervallo dal 2001 al 2005 venivano detenuti in media circa 47 animali per azienda; nel 2017 oltre 94, il che corrisponde a un aumento del 102 per cento rispetto a 15 anni fa. Tuttavia l'aumento del numero di animali per azienda è significativamente diminuito negli ultimi anni. Il tasso di crescita tra il 2005 e il 2011 è stato pari al 6,4 per cento, mentre tra il 2011 e il 2017 si è attestato al 3,2 per cento. Si osserva invece un'evoluzione inversa nel numero di aziende di allevamento di suini, passato da 34 111 unità a 16 506 nel 2017. Tra il 2001 e il 2005 quindi più della metà delle aziende ha cessato la produzione suina (-51,6 %). A tal proposito il cambiamento strutturale è rallentato significativamente tra il 2011 e il 2017 rispetto al periodo dal 2001 al 2011 (-13,1 % vs. 44,3 %). ?La diminuzione del numero di aziende è riconducibile all'aumento della specializzazione della produzione suina, fatto che spiega il raddoppio del numero di animali per azienda.

Effettivi di bestiame in lieve calo

Nel 2017 gli effettivi di suini totali in Svizzera sono ammontati a circa 1.55 milioni di animali. Dal periodo 2006-2010 si rileva una lieve diminuzione degli effettivi (‑4,9 %). Questa tendenza è dovuta in parte a variazioni nella produzione per cui vi sono delle eccedenze di scorte dettate dal ciclo dei suini (cfr. anche rapporto sul mercato della carne novembre 2015 (PDF, 595 kB, 27.07.2016)). La diminuzione degli effettivi di suini è decisamente più contenuta rispetto a quella del numero di aziende.

MBLE_Grafik_1Q2018_i

A Lucerna gli effettivi dei suini più elevati

La produzione suina in Svizzera è ripartita su quasi tutti i Cantoni (tranne Basilea Città). La produzione principale avviene tuttavia nell'Altipiano. Nel Cantone di Lucerna si detiene infatti la maggior parte dei suini. Nel 2017 l'effettivo è ammontato in media a 463 306 animali suddivisi in 5058 aziende (considerate soltanto quelle aventi diritto ai pagamenti diretti). Nel Cantone di Lucerna vive circa il 30 per cento dei suini di tutta la Svizzera (31 % di tutte le aziende di allevamento di suini). I quattro Cantoni più significativi con allevamenti di suini, oltre a Lucerna, sono: Berna (249 142 animali), Turgovia (188 962) e San Gallo (185 344). Essi coprono circa il 70 per cento della produzione suina interna. Nell'arco degli anni questa quota è rimasta costante. Dagli anni 2000 la quota di aziende dedite all’allevamento di suini di questi Cantone rispetto al totale della Svizzera è leggermente aumentata (dal 69 al 70 %).

Gli effettivi di suini più esigui si riscontrano nei Cantoni di montagna Vallese e Glarona nonché nei due Cantoni urbani Ginevra e Basilea.


Informazioni complementari

Ultima modifica 31.05.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale dell'agricoltura UFAG Schwarzenburgstrasse 165
3003 Berna
Svizzera
Tel
+41 58 462 25 11
Fax
+41 58 462 26 34

e-mail

Stampare contatto

Mappa

Ufficio federale dell'agricoltura UFAG

Schwarzenburgstrasse 165
3003 Berna

map of Schwarzenburgstrasse 165<br>
		3003 Berna

Mostrare mappa

Stampare contatto

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/markt/marktbeobachtung/land--und-ernaehrungswirtschaft.html