Latte

Vendita di formaggi svizzeri in aumento

Berna, 25 ottobre 2019: Da gennaio ad agosto 2019, le vendite di formaggio nel commercio al dettaglio svizzero sono aumentate del 3 per cento rispetto all'anno precedente. I formaggi svizzeri registrano un incremento e restano in testa nel paniere dei consumatori. 
milch i


Continuo aumento delle vendite

L'osservazione delle vendite di formaggio nel commercio al dettaglio nel periodo da gennaio ad agosto mostra una tendenza in rialzo nel 2018 e nel 2019. Da gennaio ad agosto 2019, il volume delle vendite di formaggio nel commercio al dettaglio svizzero è aumentato in maniera considerevole rispetto all'anno precedente (+3 %; 62 253 t). Anche la cifra d'affari è incrementata (+3,1 %), mentre il prezzo è rimasto pressoché stabile (16.45 fr./kg in media).

Nel 2019 i volumi delle vendite sono in aumento per tutti i gruppi di prodotti osservati: formaggi freschi (+1,4 %), formaggi a pasta molle (+4,6 %), formaggi fusi (+4,8 %) e formaggi a pasta dura (+3,5 %). La crescita ha altresì interessato le cifre d'affari di tutti i gruppi di prodotti, salvo quella dei formaggi freschi. Questi ultimi hanno registrato un lieve calo della cifra d'affari riconducibile ai formaggi esteri. Nel 2019 le principali varietà di formaggi osservate segnano una progressione dei volumi delle vendite: Emmentaler (+0,4 %), Gruyère (+0,6 %), formaggio da raclette (+2,2 %), mozzarella (+2,7 %), Appenzeller (+4,8 %) e Tilsiter (+2,8 %).  

Formaggi svizzeri in testa

Nel corso del periodo osservato (gennaio-agosto 2019), il volume delle vendite nel commercio al dettaglio è incrementato rispetto all'anno precedente sia per i formaggi svizzeri (+3,1 %), sia per i formaggi esteri (+3,7 %). In termini di cifra d'affari, la progressione è più significativa per i formaggi svizzeri (+3,9 %) rispetto a quella dei formaggi esteri (+2,8 %). Nel 2019 la quota del volume di formaggi svizzeri venduti nel commercio al dettaglio durante il periodo sotto osservazione è rimasta pressoché stabile (+60,8 %). A livello della cifra d'affari, la quota di formaggi svizzeri è tuttavia lievemente aumentata, passando dal 61,3 per cento nel 2018 al 61,7 per cento nel 2019. Il prezzo nella vendita al dettaglio è in media più elevato per i formaggi svizzeri (16.71 fr./kg nel 2019) rispetto ai formaggi esteri (15.73 fr./kg nel 2019). Nel riquadro seguente si spiega come mai l'origine di una parte dei formaggi non può essere determinata.

Osservazioni riguardo all'analisi

Come mai l'origine di una parte delle merci in questione non può essere determinata?

La valutazione delle vendite nel commercio al dettaglio svizzero si fonda su due indagini condotte dalla società Nielsen. Si tratta, da un lato, di un panel di commercianti al dettaglio che trasmettono a Nielsen i dati digitalizzati raccolti alle casse sia tradizionali che self-service e, d'altra parte, di un panel di consumatori comprendente circa 4000 economie domestiche che registrano i dati dei loro acquisti (incl. i negozi in cui gli acquisti hanno avuto luogo). La combinazione di queste due fonti di dati offre un'immagine completa delle vendite nel commercio al dettaglio svizzero.

I dati provenienti dal panel dei commercianti al dettaglio contengono valori già aggregati dai diversi attori del commercio al dettaglio. Inoltre i dati estrapolati dal panel dei consumatori non permettono sempre di specificare l'origine dei prodotti. Questi fattori spiegano come mai l'origine di una parte delle merci in questione non può essere determinata.


Informazioni complementari

Ultima modifica 25.10.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale dell'agricoltura UFAG Schwarzenburgstrasse 165
3003 Berna
Svizzera
Tel
+41 58 462 25 11
Fax
+41 58 462 26 34

e-mail

Stampare contatto

Mappa

Ufficio federale dell'agricoltura UFAG

Schwarzenburgstrasse 165
3003 Berna

map of Schwarzenburgstrasse 165<br>
		3003 Berna

Mostrare mappa

Stampare contatto

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/markt/marktbeobachtung/milch.html