Protezione dei vegetali

Brennesseln befallen mit Popillia japonica (Japankäfer)

Servizio fitosanitario federale (SFF) - Salute dei vegetali

I provvedimenti nell’ambito della protezione dei vegetali sono volti ad evitare l’insorgere ed il propagarsi di malattie e parassiti delle piante.

Le disposizioni fitosanitarie in vigore in Svizzera sono conformi ai principi e alle norme della Convenzione fitosanitaria internazionale.

Il rischio di diffusione di organismi nocivi particolarmente pericolosi (organismi di quarantena) scatenata dall’importazione di piante e materiale vegetale va limitato per quanto possibile. L’UFAG controlla se le prescrizioni svizzere sono rispettate. In collaborazione con le Stazioni di ricerche agronomiche si accerta che l’esportazione di piante svizzere adempia le prescrizioni fitosanitarie vigenti nel Paese di destinazione.

Nel 2001 è stato introdotto l’obbligo del passaporto delle piante per i vegetali destinati ad essere commercializzati in Svizzera, in virtù dell’accordo agricolo bilaterale con l’Unione europea del 1999. I materiali vegetali sono assoggettati all’obbligo del passaporto delle piante se classificati come potenziali vettori di organismi nocivi particolarmente pericolosi. L’UFAG è incaricato dell’alta vigilanza di questo sistema di controllo. Inoltre, coordina i vari provvedimenti dei servizi fitosanitari cantonali per monitorare il territorio cantonale e per combattere eventuali focolai di malattie (p. es. fuoco batterico).
 

Prodotti fitosanitari

I prodotti fitosanitari (PF) sono impiegati per proteggere i vegetali dagli organismi nocivi. Vengono utilizzati in ambito agricolo e non. In agricoltura l’obiettivo principale è proteggere le colture da fitopatologie e parassiti nonché dall’infestazione di malerbe.Esistono diversi mezzi per proteggere le piante coltivate. Di base si distingue tra misure di difesa fitosanitaria preventive, come, ad esempio, una rotazione equilibrata delle colture o la scelta di varietà resistenti, e misure di lotta dirette. Queste ultime sono suddivise in metodi di lotta biologici, fisici e chimici.I PF forniscono un notevole contributo alla garanzia delle rese e alla qualità dei raccolti. Tuttavia, le sostanze biologicamente attive in essi contenute possono avere effetti indesiderati sull’uomo e sugli organismi non bersaglio che devono essere limitati. Tra i principali strumenti figurano la procedura di omologazione, il riesame delle prescrizioni d'uso omologate ma anche misure volte a ridurre l'impiego di PF e i rischi ad essi correlati.

Weiterführende Informationen

Ultima modifica 03.05.2017

Inizio pagina

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/nachhaltige-produktion/pflanzenschutz.html