Quantitativi commercializzati dei principi attivi di prodotti fitosanitari

In virtù dell’articolo 62 dell’ordinanza sui prodotti fitosanitari (RS 916.161), i titolari dell’autorizzazione e gli importatori di prodotti fitosanitari (PF) sono tenuti a comunicare annualmente il volume di PF venduti in Svizzera. In base a questi volumi di vendita si effettua il calcolo dei quantitativi dei principi attivi di PF commercializzati.

Dal 2008 i quantitativi totali dei principi attivi di PF commercializzati restano stabili sulle 2200 tonnellate circa all’anno. Un’analisi dettagliata delle cifre permette di esprimere alcune considerazioni interessanti. Tra il 2008 e il 2016 i quantitativi commercializzati di erbicidi sono diminuiti di 225 tonnellate, il che rappresenta una riduzione del 27 per cento rispetto al 2008. Principalmente questo calo può essere attribuito ai quantitativi commercializzati di glifosato, che hanno registrato una flessione. L’utilizzo sempre più frequente di tecniche di lotta meccanica contro le malerbe è altresì una spiegazione plausibile della diminuzione dell’applicazione di erbicidi.
Nel 2015 i quantitativi commercializzati di caolino, principio attivo utilizzato in Svizzera come insetticida biologico e inserito nel gruppo « Altri prodotti fitosanitari » nella classificazione Eurostat, hanno registrato un incremento, seguito da un lieve calo nel 2016. Dal 2008 l’aumento è stato di 13 volte (+79 t). Esso è riconducibile alla comparsa, a inizio 2010, della drosofila del ciliegio (Drosophila suzukii), un nuovo parassita che può provocare danni ingenti alle colture frutticole.

Nuova presentazione dei dati

I principi attivi dei PF sono ripartiti, in base all’attuale versione della classificazione Eurostat, in «Gruppi principali» e «Categorie di prodotti» loro subordinate («Classificazione armonizzata delle sostanze» in virtù dell’Allegato III del Regolamento (CE) n. 1185/2009 relativo alle statistiche sui pesticidi; Eurostat). La classificazione subordinata si riferisce all’uso e comprende i gruppi principali «Fungicidi e battericidi», «Erbicidi», «Insetticidi e acaricidi», «Molluschicidi» «Regolatori della crescita» e «Altri prodotti fitosanitari»; le categorie di prodotti subordinate tengono conto delle proprietà chimiche dei principi attivi.
A causa della nuova classificazione Eurostat, le statistiche pubblicate finora non sono paragonabili a quelle attuali. È per questa ragione che l’UFAG riprende le cifre pubblicate a partire dal 2008. Contrariamente a quella precedentemente utilizzata, la classificazione Eurostat comprende principi attivi non classificati come i molluschicidi, i rodenticidi, i nematocidi e gli agenti repellenti.

Informazioni complementari

Ultima modifica 24.07.2018

Inizio pagina

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/nachhaltige-produktion/pflanzenschutz/pflanzenschutzmittel/verkaufsmengen-der-pflanzenschutzmittel-wirkstoffe.html