Ulteriore sviluppo del sistema dei pagamenti diretti

Ulteriore sviluppo del sistema dei pagamenti diretti

In futuro, i pagamenti diretti all'agricoltura saranno orientati in maniera più coerente verso le prestazioni d’interesse generale auspicate dalla popolazione. Le misure senza finalità specifiche saranno sostituite da nuovi strumenti mirati, con conseguente miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza del sistema.

Il Consiglio federale ha presentato queste proposte un anno fa in un rapporto ad hoc. Nel frattempo il Parlamento lo ha incaricato di concretizzare il concetto proposto e disottoporgli un messaggio entro fine 2011.

Nel quadro dei dibattiti sulla Politica agricola 2011 il Parlamento ha accolto una mozione della Commissione dell'economia e dei tributi (06.3635) che incaricava il Consiglio federale di presentare, entro il 2009, un rapporto concernente l'ulteriore sviluppo del sistema dei pagamenti diretti. Nel rapporto del 6 maggio 2009 il Consiglio federale ha presentato un resoconto esaustivo. Esso ha analizzato le condizioni quadro rilevanti di politica interna ed estera nonché gli sviluppi dei pagamenti diretti all'estero e definito i criteri che deve soddisfare un sistema dei pagamenti diretti efficiente ed efficace. Un elemento fondamentale del rapporto è la descrizione delle prestazioni d'interesse generale e la definizione di obiettivi concreti per ognuna di esse.

Benché l'introduzione dell'attuale sistema dei pagamenti diretti abbia comportato notevoli miglioramenti nei settori dell'ecologia e del benessere degli animali, gli obiettivi definiti sono raggiunti soltanto in parte. Ciò è riconducibile, da un lato, alla mancanza, per determinati obiettivi sanciti dalla Costituzione federale (art. 104 Cost.), di strumenti specifici nel quadro dei pagamenti diretti (p.es. per la cura del paesaggio rurale) e dall'altro all'orientamento poco mirato agli obiettivi in particolare delle misure nell'ambito dei pagamenti diretti generali. In alcuni casi questi ultimi pregiudicano addirittura la qualità delle basi vitali naturali o frenano in maniera indesiderata lo sviluppo strutturale.

L'elemento fondamentale del nuovo sistema di pagamenti diretti consiste pertanto nel miglioramento dell'orientamento verso gli obiettivi. Il Consiglio federale propone cinque strumenti permanenti denominati in base al loro obiettivo principale:

  1. contributi per il paesaggio rurale finalizzati alla preservazione dell'apertura del paesaggio rurale;
  2. contributi per la sicurezza dell'approvvigionamento volti a mantenere l'attuale capacità produttiva onde poter far fronte a crisi d'approvvigionamento;
  3. contributi per la biodiversità per la salvaguardia e la promozione della biodiversità; 
  4. contributi per la qualità del paesaggio volti a salvaguardare, promuovere e sviluppare paesaggi rurali variati;
  5. contributi per il benessere degli animali finalizzati a promuovere sistemi di stabulazione che vanno al di là dello standard della legge sulla protezione degli animali.

Alcuni degli attuali tipi di pagamenti diretti sono stati adeguati e integrati nel nuovo sistema (come ad esempio i contributi di superficie e quelli di declività o i pagamenti diretti ecologici compresi i contributi per l'agricoltura biologica e la produzione estensiva), mentre quelli che perseguono l'obiettivo dell'utilizzo sostenibile degli erbai incentrato sul foraggio grezzo (come ad esempio i contributi per la detenzione di animali da reddito che consumano foraggio grezzo e quelli per la detenzione di animali in condizioni difficili di produzione) saranno erogati sotto forma di contributi per la sicurezza dell'approvvigionamento. Quale presupposto per poter beneficiare dei pagamenti diretti è stato mantenuto l'adempimento della prova che le esigenze ecologiche sono rispettate (PER). Onde colmare le lacune esistenti nel settore ambientale, oltre alla PER verranno incentivate, mediante contributi temporanei per l'efficienza delle risorse, tecniche rispettose delle risorse e innovazioni a livello aziendale. Con l'introduzione di contributi d'adeguamento dettati da ragioni sociali verrà fatta una chiara distinzione tra i pagamenti diretti riferiti alle prestazioni e i pagamenti volti a garantire uno sviluppo socialmente sostenibile, con conseguente notevole riduzione degli effetti, che frenano lo sviluppo strutturale, risultanti dall'attuale sistema di pagamenti diretti.

Il concetto proposto consente di promuovere in modo efficace ed efficiente le prestazioni d'interesse generale. Inoltre, esso si adatta alle diverse condizioni quadro della politica agricola ed è conforme agli impegni assunti sul piano internazionale.

Il rapporto e il concetto proposto sono stati discussi dalle competenti commissioni parlamentari. Il 16 ottobre 2009 la Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio degli Stati ha depositato una mozione (09.3973) che incaricava il Consiglio federale di concretizzare il concetto proposto e di sottoporre al Parlamento, entro fine 2011, un messaggio concernente la modifica della legge sull'agricoltura. La mozione è stata accolta da entrambe le Camere. Oltre all'ulteriore sviluppo del sistema dei pagamenti diretti il messaggio tratterà temi come ad esempio la strategia di qualità e conterrà una proposta inerente ai mezzi finanziari a favore dell'agricoltura per gli anni 2014-2017.  Nel primo semestre 2011 dovrebbe svolgersi una consultazione al riguardo.

Informazioni complementari

Ultima modifica 30.06.2016

Inizio pagina

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/politik/agrarpolitik/fruehere-reformetappen/weiterentwicklung-direktzahlungssystem.html