Statistiche delle vendite di prodotti fitosanitari in Svizzera

Berna, 24.07.2018 - L’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) ha pubblicato le statistiche dei prodotti fitosanitari (PF) venduti tra il 2008 e il 2016. Dal 2008 le quantità totali commercializzate restano stabili sulle 2200 tonnellate circa all’anno. Lo zolfo, l’olio di paraffina, il glifosato e il folpet restano in testa alle vendite. Si osserva una significativa diminuzione delle quantità di erbicidi commercializzate, in particolare del glifosato, mentre la comparsa di un nuovo parassita spiega i maggiori volumi di vendita d’insetticidi. La nuova presentazione delle statistiche di vendita permette una migliore interpretazione dei dati sulle vendite di questi prodotti.

Insetticidi in aumento, erbicidi in calo

Dal 2008 i quantitativi totali dei principi attivi di PF commercializzati restano stabili sulle 2200 tonnellate circa all’anno. Un’analisi dettagliata delle cifre permette di esprimere alcune considerazioni interessanti. Tra il 2008 e il 2016 i quantitativi commercializzati di erbicidi sono diminuiti di 225 tonnellate, il che rappresenta una riduzione del 27 per cento rispetto al 2008. Principalmente questo calo può essere attribuito ai quantitativi commercializzati di glifosato che hanno registrato una flessione. Dal 2014 al 2016, i quantitativi immessi sul mercato di questo erbicida hanno subito un calo di 92 tonnellate, raggiungendo nel 2016 un volume di vendite totale di 204 tonnellate. Il glifosato registra quindi una diminuzione, passando dalla seconda alla terza posizione nella graduatoria dei principi attivi più venduti. L’utilizzo sempre più frequente di tecniche di lotta meccanica contro le malerbe è altresì una spiegazione plausibile della diminuzione dell’applicazione di erbicidi.

Nel 2015 i quantitativi commercializzati di caolino, principio attivo utilizzato in Svizzera come insetticida biologico, hanno registrato un incremento, seguito da un lieve calo nel 2016. Dal 2008 l’aumento è stato di 13 volte (+79 t). Esso è riconducibile alla comparsa, a inizio 2010, della drosofila del ciliegio (Drosophila suzukii), un nuovo parassita che può provocare danni ingenti alle colture frutticole.

Tra i dieci principi attivi più venduti, il caolino, il rame (sottoforma di ossicloruro), l’olio di paraffina e lo zolfo possono essere utilizzati sia nell’agricoltura biologica sia nelle colture convenzionali. Negli utili anni i quantitativi commercializzati di zolfo (fungicida) sono passati da 356 a 406 tonnellate. Il glifosato (erbicida), il folpet (fungicida in viticoltura), il mancozeb (fungicida per le patate), il captano (fungicida in frutticoltura), il metamitron (erbicida per barbabietole da zucchero) e il metaldeide (molluschicida) completano il gruppo dei dieci principi attivi più venduti in Svizzera.

Nuova presentazione dei dati

A causa della nuova classificazione Eurostat, le statistiche pubblicate finora non sono paragonabili a quelle attuali. È per questa ragione che l’UFAG riprende le cifre pubblicate a partire dal 2008.

Contrariamente a quella precedentemente utilizzata, la classificazione Eurostat comprende principi attivi non classificati come i molluschicidi, i rodenticidi, i nematocidi e gli agenti repellenti. Si basa sul tipo di utilizzo e sulle proprietà chimiche dei principi attivi. Le cifre utilizzate provengono dai dati che devono fornire i titolari di autorizzazione di PF e i distributori di PF importati.

Oltre alla presentazione tradizionale dei dati delle vendite per gruppi principali (fungicida, erbicida, insetticida, molluschicida, regolatori della crescita e altri prodotti fitosanitari) e alla presentazione secondo la classificazione Eurostat, le statistiche pubblicate dall’UFAG contengono anche informazioni relative a ogni principio attivo che permettono di seguire l’evoluzione del loro utilizzo a partire dal 2008.


Indirizzo cui rivolgere domande

Florie Marion, UFAG, Settore Comunicazione e servici linguistici, tel. +41 58 461 14 41



Pubblicato da

Ufficio federale dell'agricoltura
http://www.blw.admin.ch

Contatto

Servizio stampa

Tel. +41 58 461 14 41
Tel. +41 58 483 92 78

 
 

media@blw.admin.ch

Stampare contatto

Abonnamenti alle news

Il servizio di abbonamento di www.news.admin.ch informa costantemente tramite e-mail sulle novità concernenti l'Amministrazione federale. Configurate il vostro menu di informazioni per tematiche o per mittente.

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/services/medienmitteilungen.msg-id-71672.html