Il Consiglio federale vara il pacchetto di ordinanze agricole 2018

Berna, 31.10.2018 - Il 31 ottobre 2018 il Consiglio federale ha varato un pacchetto di ordinanze agricole. Tra le novità risultanti dalle modifiche di dodici ordinanze del Consiglio federale vi è un nuovo sistema per i controlli delle aziende agricole. Con la revisione totale dell'ordinanza sulla salute dei vegetali vengono introdotti provvedimenti potenziati e nuovi strumenti tesi a evitare la diffusione di organismi nocivi particolarmente pericolosi. Il contributo per la riduzione dell'impiego di erbicidi sulla superficie coltiva aperta integra i vigenti contributi per l'efficienza delle risorse.

Nel 2020 sarà introdotto un nuovo sistema di controllo delle aziende agricole. Da un lato i controlli di base saranno snelliti perché si concentreranno sui principali punti di controllo che presentano criticità; dall’altro la loro frequenza minima passerà da 4 a 8 anni. I controlli in funzione del rischio assumono una valenza nettamente maggiore rispetto ai controlli di base. I Cantoni sono tenuti a controllare nuovamente le aziende con lacune nell’anno in corso o in quello seguente e ad eseguire un numero minimo di ulteriori controlli in funzione del rischio. Inoltre almeno il 40 per cento dei controlli sul benessere degli animali deve avvenire senza preavviso. Attraverso la revisione totale vengono attuate le richieste del Parlamento nel settore del benessere degli animali.   

Nel settembre del 2017 il Consiglio federale ha varato il Piano d'azione sui prodotti fitosanitari, nel quale indica come è possibile ridurre, grazie a misure idonee, l'impiego di prodotti fitosanitari e i rischi correlati per l'uomo e gli animali. Queste misure contemplano anche i contributi per l'efficienza delle risorse (CER). Con il pacchetto di ordinanze 2018 viene introdotto un nuovo CER per la riduzione dell'impiego di erbicidi sulla superficie coltiva aperta. Inoltre, i contributi per l'efficienza delle risorse per l'impiego di tecniche d'applicazione precise e per la lavorazione rispettosa del suolo vengono prorogati fino al 2021.

Per i contributi d'estivazione la norma speciale di durata limitata fino a fine 2018 per gli animali da latte alpeggiati per un breve periodo viene sostituita con un contributo supplementare per vacche, pecore e capre lattifere.

L'ordinanza sulla protezione dei vegetali è stata sottoposta a revisione totale e denominata ordinanza sulla salute dei vegetali. Al fine di salvaguardare il libero scambio di materiale vegetale tra la Svizzera e l’UE, le disposizioni sono state allineate a quelle del nuovo regolamento europeo in materia di salute dei vegetali. Le disposizioni fondamentali della vigente ordinanza sono state mantenute. Le altre, invece, sono state inasprite o estese a ulteriori merci rafforzando, nel contempo, le misure di prevenzione.

Viene inoltre introdotta una nuova categoria di concimi «concimi minerali ottenuti dal riciclaggio» e gli aiuti agli investimenti per stalle a stabulazione fissa sono allineati a quelli per sistemi di stabulazione particolarmente rispettosi degli animali per animali che consumano foraggio grezzo. Attraverso quest'ultima modifica viene dato seguito a una richiesta del Parlamento.

Il pacchetto comprende complessivamente dodici ordinanze del Consiglio federale, quattro del DEFR e un atto normativo dell’UFAG.


Indirizzo cui rivolgere domande

Jürg Jordi, Ufficio federale dell’agricoltura UFAG,
Responsabile Settore Comunicazione e servizi linguistici,
tel. 058 462 81 28, juerg.jordi@blw.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Contatto

Servizio stampa

Tel. +41 58 461 14 41
Tel. +41 58 483 92 78

 
 

media@blw.admin.ch

Stampare contatto

Abonnamenti alle news

Il servizio di abbonamento di www.news.admin.ch informa costantemente tramite e-mail sulle novità concernenti l'Amministrazione federale. Configurate il vostro menu di informazioni per tematiche o per mittente.

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/services/medienmitteilungen.msg-id-72739.html