Statistiche delle vendite di prodotti fitosanitari in Svizzera

Berna, 04.02.2019 - L’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) ha pubblicato le statistiche delle vendi-te di prodotti fitosanitari (PF) per il periodo 2008-2017. Il volume totale delle vendite di PF è in calo dal 2013. La diminuzione è decisamente marcata per gli erbicidi in generale e, in particolare, per il glifosato le cui vendite sono calate del 45 per cento dal 2008. Il volume dei prodotti utilizzabili soltanto nell’agricoltura convenzionale è in diminuzione, quello dei prodotti utilizzabili nell’agricoltura sia biologica sia convenzionale è in crescita.

Erbicidi ancora in calo

Per il quarto anno consecutivo, il volume totale delle vendite di PF è diminuito fino a raggiungere 2030 tonnellate nel 2017. Un’analisi dettagliata delle cifre permette di esprimere una serie di considerazioni interessanti. Tra il 2008 e il 2017, i quantitativi di erbicidi commercializzati sono diminuiti di 250 tonnellate, con una flessione del 29 per cento. Il calo è riconducibile sostanzialmente ai quantitativi commercializzati di glifosato scesi del 45 per cento fino a quota 186 tonnellate nel 2017. L’utilizzo sempre più frequente di una tecnica di lotta meccanica contro le malerbe è un’altra spiegazione probabile della diminuzione dell’uso di erbicidi.

Principi attivi utilizzabili nell’agricoltura biologica in aumento

Le vendite di principi attivi utilizzabili nell’agricoltura biologica sono aumentate del 40 per cento dal 2008, passando da 600 tonnellate nel 2008 a 840 nel 2017. Questo incremento è in parte riconducibile all’aumento della superficie agricola destinata all’agricoltura biologica in questi ultimi dieci anni (+33%). Un’altra spiegazione può essere il fatto che sempre più spesso anche gli altri agricoltori ricorrono a questi prodotti anziché a prodotti fitosanitari “tradizionali”.

Diminuzione degli altri principi attivi

Le quantità di prodotti fitosanitari utilizzabili al di fuori dell’agricoltura biologica hanno segnato una flessione del 27 per cento passando da 1710 tonnellate nel 2011 a 1250 nel 2017.

Alcune di queste sostanze presentano un particolare potenziale di rischio, tra i cui criteri risulta il fattore di accumulo nel suolo. Il Piano d’azione sui prodotti fitosanitari mira a ridurre, entro il 2027, l’utilizzo di queste sostanze nella misura del 30 per cento rispetto al periodo di riferimento 2012–2015. È già stato osservato un calo del 14 per cento.

Prodotti più commercializzati

Tra i 10 principi attivi più venduti, rame, olio di paraffina, olio di colza e zolfo possono essere utilizzati nell’agricoltura sia biologica, sia convenzionale. Glifosato (erbicida), folpet (fungicida in viticoltura), mancozeb (fungicida, patate), chlorothalonil (fungicida cereali e verdura), metamitron (erbicida, barbabietola da zucchero), captano (fungicida in frutticoltura) completano questo gruppo dei 10 principi attivi più commercializzati in Svizzera.


Indirizzo cui rivolgere domande

Florie Marion, UFAG, Settore Comunicazione e servizi linguistici, tel. +41 58 461 14 41



Pubblicato da

Ufficio federale dell'agricoltura
http://www.blw.admin.ch

Contatto

Capo del settore Comunicazione e portavoce

Jürg Jordi
Tel. +41 58 462 81 28
Fax +41 58 462 26 34

Jürg Jordi

Stampare contatto

Abonnamenti alle news

Il servizio di abbonamento di www.news.admin.ch informa costantemente tramite e-mail sulle novità concernenti l'Amministrazione federale. Configurate il vostro menu di informazioni per tematiche o per mittente.

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/services/medienmitteilungen.msg-id-73847.html