Aumento di 1 500 tonnellate del contingente doganale del burro

Berna, 16.02.2021 - Il 16 febbraio 2021 l'Ufficio federale dell'agricoltura UFAG ha deciso di aumentare di 1 500 tonnellate il contingente doganale per l'importazione di burro per il 2021, come richiesto dall'Interprofessione Latte. L'elevata domanda di prodotti lattiero-caseari che si registra dal 2020 ha causato una carenza di burro sul mercato svizzero. L'aumento di 1 500 tonnellate servirà a garantire l'approvvigionamento almeno fino all'autunno.

A causa delle misure disposte dal Consiglio federale per arginare la crisi da coronavirus, la domanda di burro nel commercio al dettaglio svizzero rimane alta. Probabilmente anche quest’anno l'offerta di burro indigeno sarà troppo scarsa per soddisfarla.

Poiché il valore aggiunto nella produzione di formaggio è maggiore rispetto a quello nella produzione di burro e prodotti a base di latte scremato, è prevedibile che gran parte della produzione di latte, in lieve aumento, continuerà a essere trasformata in formaggio. Sulla base della sua analisi di mercato, la filiera ritiene che il burro indigeno inizierà a scarseggiare sul mercato non prima della fine dell'estate 2021. Tuttavia, la liberazione delle importazioni avverrà molto prima per agevolare i commercianti e i trasformatori che dovranno ricorrere al burro importato.

Per questi motivi, l'UFAG ha deciso di dar seguito alla richiesta dell'Interprofessione Latte di aumentare di 1 500 tonnellate il contingente doganale parziale «Burro e altre materie grasse derivanti dal latte».

Il contingente doganale parziale sarà messo all'asta immediatamente in modo da poter procedere alle importazioni a partire da inizio marzo 2021. Il volume delle importazioni è relativamente basso rispetto al consumo. Considerato un consumo annuo di 40 000 tonnellate di burro, le 1 500 tonnellate extra sono infatti sufficienti a soddisfare il fabbisogno di meno di due settimane.

La Commissione dell'Interprofessione Latte, che si occupa delle importazioni di burro, analizzerà nuovamente la situazione tra due-tre mesi. Se la situazione sul mercato lattiero dovesse restare tesa, è possibile che verranno nuovamente presentate domande di aumento del contingente doganale parziale del burro.


Indirizzo cui rivolgere domande

Florie Marion, Settore Comunicazione e servizi linguistici, tel. +41 58 461 14 41


Pubblicato da

Ufficio federale dell'agricoltura
http://www.blw.admin.ch

Contatto

Servizio stampa

Tel. +41 58 461 14 41
Tel. +41 58 483 92 78

 
 

media@blw.admin.ch

Stampare contatto

Abonnamenti alle news

Il servizio di abbonamento di www.news.admin.ch informa costantemente tramite e-mail sulle novità concernenti l'Amministrazione federale. Configurate il vostro menu di informazioni per tematiche o per mittente.

https://www.blw.admin.ch/content/blw/it/home/services/medienmitteilungen.msg-id-82326.html